In pagamento le indennità 600 euro di aprile

Sono state avviate le operazioni di pagamento della seconda rata di aprile delle indennità di 600 euro a favore dei lavoratori autonomi, collaboratori e degli stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, disposte dal decreto “Cura Italia” (D.L. n. 18/2020 ) e rinnovate in automatico, senza presentare una nuova domanda, come previsto dal D.L. 19 maggio 2020, n. 34 (decreto “Rilancio”).

Lo ha reso noto l’Inps con un Comunicato Stampa del 21 maggio 2020 con cui l’Istituto previdenziale ha altresì precisato che entro lunedì 25 maggio tutti i pagamenti saranno accreditati sui conti correnti e sulle carte dotate di Iban dei beneficiari. Allo scopo di favorire la tempestività di liquidazione della seconda rata dell’indennità, il pagamento è stato effettuato attraverso il medesimo strumento di riscossione utilizzato per il pagamento della rata di marzo.

A partire da martedì 26 maggio verrà effettuato il pagamento in contanti per chi, all’atto della domanda inviata ad aprile, ha scelto questa modalità di pagamento. Per riscuotere la seconda rata dell’indennità, i beneficiari potranno recarsi presso qualsiasi sportello postale del territorio nazionale muniti della comunicazione che riceveranno da Poste Italiane, da un documento di identità e da un documento attestante il proprio codice fiscale.

Si ricorda che l’art. 84 del D.L. “Rilancio” ha stabilito, con riferimento all’indennità prevista dagli artt. 27 , 28 , 29 , 30  e 38  del decreto “Cura Italia” (D.L. n. 18/2020, convertito con modifiche dalla legge n. 27/2020) e relativa al mese di marzo, che la domanda dev’essere presentata entro il 3 giugno 2020 (cioè entro 15 giorni dall’entrata in vigore del D.L. in esame). Decorso tale termine, si decade dal diritto.

logo