In vigore il decreto che dispone la sospensione dei termini di versamento delle cartelle

Entra in vigore oggi, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il D.L. 20 ottobre 2020, n. 129 che dispone la sospensione fino al 31 dicembre 2020 dei termini di versamento derivanti, tra l’altro, dalle cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione.

In particolare, sono sospesi i termini di versamento derivanti da:

  • cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione;
  • avvisi di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle Entrate;
  • avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali;
  • atti di accertamento esecutivo emessi dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli;
  • ingiunzioni di cui al R.D. 14 aprile 1910, n. 639, emesse dagli enti territoriali;
  • atti esecutivi emessi dagli enti locali ai sensi dell’art. 1, comma 792, della Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (Legge di Bilancio 2020) sia per le entrate tributarie che per quelle patrimoniali.

I versamenti sospesi dovranno essere effettuati in un’unica soluzione entro il 31 gennaio 2021. Non si procede al rimborso di quanto già versato.

Prevista inoltre la proroga al 31 dicembre 2022 dei termini di notifica delle cartelle in scadenza il 31 dicembre 2020.

Il provvedimento – che ora passerà all’esame di Camera e Senato – era stato approvato nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri.

logo