Miani (Cndcec): “Indifferibile un provvedimento per l’intero territorio nazionale”

Dal Consiglio nazionale dei commercialisti un appello al Governo affinché intervenga già nei prossimi giorni, in via di necessità ed urgenza, ad emanare un provvedimento a carattere generale per l’intero territorio nazionale che preveda misure straordinarie volte a garantire liquidità a famiglie, imprese, professionisti e lavoratori dipendenti.

Si richiede inoltre la sospensione dei termini:

  • di tutti i versamenti e gli adempimenti tributari, contributivi e assistenziali;
  • di tutti i termini procedimentali e processuali;
  • dei termini legali connessi alle procedure esecutive in corso, prevedendo una moratoria anche nella riscossione ordinaria, straordinaria, coattiva e in pendenza di giudizio.

E che disponga altresì la proroga dei termini per la convocazione delle assemblee di approvazione dei bilanci societari e dei consuntivi degli enti pubblici e privati.

È la richiesta contenuta in una nota del presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani, che annuncia anche la presentazione di un pacchetto di proposte alla politica, frutto diun’interlocuzione avviata con le principali organizzazioni imprenditoriali con l’obiettivo di individuare e condividere interventi di sostegno all’economia per il rilancio delle attività produttive e professionali.

logo