Microcredito, dal Cndcec il modello per la predisposizione del business plan

Pubblicato dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili un modello (in Excel) per la predisposizione del business plan utilizzabile nell’ambito di richieste di microcredito bancario.

Si attua così il protocollo d’intesa sottoscritto l’anno scorso tra il Cndcec e Federcasse, cioè la Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo-Casse Rurali e Artigiane (BCC-CR).

Il modello è composto da:

  1. una parte descrittiva, dedicata a determinati dati quali la presentazione dell’azienda, la mission, l’analisi del mercato, la motivazione della richiesta di finanziamento nonché la fattibilità tecnica del piano;
  2. alcune tabelle dove devono essere inseriti lo stato patrimoniale, il conto economico, il bilancio riclassificato, il quadro di sintesi, i parametri di previsione, lo stato patrimoniale e il conto economico previsionali.

Contestualmente sono state diffuse le linee-guida relative alle attività di assistenza e monitoraggio da parte dei commercialisti a favore di lavoratori autonomi, imprese e società che richiederanno finanziamenti di microcredito bancario.

Sia il modello sia le linee-guida – ha affermato Giuseppe Tedesco, consigliere del Cndcec delegato al Microcredito – “rappresentano la fase finale di un progetto che il Consiglio nazionale dei commercialisti ha voluto realizzare per sostenere i colleghi più giovani nell’ambito della microfinanza”.

logo