Online la versione editabile del 730

E’ stata pubblicata ieri dall’Agenzia delle Entrate la versione editabile del modello 730/2020.

Tra le principali novità della dichiarazione – approvata con il Provvedimento direttoriale 15 gennaio 2020, n. 8945/2020 – si segnalano le seguenti:

  1. ai contribuenti identificati con il numero seriale indicato nella tabella A allegata al D.M. 23 dicembre 2019, spetta un credito d’imposta nella misura del 65% delle somme erogate a favore degli enti gestori o proprietari di impianti sportivi pubblici; tale credito d’imposta è riconosciuto nel limite del 20% del reddito imponibile ed è ripartito in 3 quote annuali di pari importo;
  2. per le erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi su edifici e terreni pubblici, sulla base di progetti presentati dagli enti proprietari, ai fini della bonifica ambientale, compresa la rimozione dell’amianto dagli edifici, della prevenzione e del risanamento del dissesto idrogeologico, della realizzazione o della ristrutturazione di parchi e aree verdi attrezzate e del recupero di aree dismesse di proprietà pubblica, spetta un credito d’imposta nella misura del 65% delle erogazioni effettuate. Il credito d’imposta è riconosciuto nei limiti del 20% del reddito imponibile ed è ripartito in 3 quote annuali di pari importo;
  3. al personale delle Forze di polizia e delle Forze armate, titolare di reddito complessivo di lavoro dipendente non superiore, in ciascun anno precedente, a 28mila euro, è riconosciuta sul trattamento economico accessorio, comprensivo delle indennità di natura fissa e continuativa, una riduzione dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali;
  4. per le spese sostenute dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 per l’acquisto e posa in opera di infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, è ammessa una detrazione del 50%, per un ammontare comunque non superiore a 3mila euro. Tale detrazione dev’essere ripartita in 10 rate annuali di pari importo. La dichiarazione deve essere presentata entro il:
    – 23 luglio 2020 nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate, al Caf o al professionista;
    – 7 luglio 2020 nel caso di presentazione al sostituto d’imposta.
logo