Paradisi fiscali, nella lista nera dell’Ue entrano Anguilla e Barbados. Fuori Cayman e Oman

L’Ecofin ha deciso di inserire nella black list dei paradisi fiscali Anguilla e Barbados, e di togliere le Isole Cayman e l’Oman, avendo questi due Paesi varato riforme che hanno modificato il loro ordinamento tributario.

In particolare, le Isole Cayman hanno modificato la propria normativa sui fondi di investimento collettivo, mentre l’Oman ha ratificato la convenzione Ocse sulla mutua assistenza amministrativa in materia fiscale, ed approvato una legge che consente lo scambio automatico di informazioni. Rimangono invece nella lista nera Samoa americane, Anguilla, Barbados, Figi, Guam, Palau, Panama, Samoa, Seychelles, Trinidad e Tobago, Isole vergini americane e Vanuatu.

logo