Precompilata 2020, entro lunedì 9 marzo l’opposizione all’invio dei dati relativi alle spese sanitarie

Scadrà lunedì 9 (in quanto la scadenza originaria, 8 marzo, cade di domenica) il termine entro il quale è possibile presentare l’opposizione a rendere disponibili i dati relativi alle spese sanitarie ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata.

Al riguardo si precisa quanto segue:

  1. l’opposizione può essere esercitata direttamente dal contribuente (assistito);
  2. qualora l’assistito non abbia compiuto 16 anni oppure sia incapace di agire l’opposizione va effettuata per suo conto dal rappresentante o tutore;
  3. per le spese e i relativi rimborsi del 2019, l’opposizione può essere effettuata:
    1. dal 9 febbraio al 9 marzo 2020, accedendo all’area autenticata del sito web dedicato del Sistema Tessera Sanitaria, tramite tessera sanitaria TS-CNS oppure utilizzando le credenziali Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle Entrate. In tal modo, è possibile consultare l’elenco delle spese sanitarie e selezionare le singole voci per le quali esprimere la propria opposizione all’invio dei relativi dati all’Agenzia delle Entrate per l’elaborazione della dichiarazione precompilata;
    2. dal 1° ottobre 2019 al 31 gennaio 2020, comunicando direttamente all’Agenzia delle Entrate tipologia (o tipologie) di spesa da escludere, dati anagrafici (nome e cognome, luogo e data di nascita), codice fiscale, numero della tessera sanitaria e relativa data di scadenza;
  4. la comunicazione può essere effettuata, utilizzando l’apposito modello disponibile gratuitamente sul sito dell’Agenzia delle entrate:
    • inviando una e-mail alla casella di posta elettronica dedicata opposizioneutilizzospesesanitarie@agenziaentrate.it;
    • telefonando a un centro di assistenza multicanale (numero verde 800909696, 0696668907 da cellulare, +39 0696668933 dall’estero);
    • consegnando a un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia il modello di richiesta di opposizione.
logo