Privacy, dal Governo via libera al nuovo Registro delle opposizioni

Approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri un regolamento destinato a sostituire il D.P.R. 7 settembre 2010, n. 178, con il quale – in attuazione dell’art. 1, comma 15 , della Legge 11 gennaio 2018, n. 5 – fu istituito il Registro unico delle opposizioni, cioè il registro pubblico dei contraenti che si oppongono all’utilizzo dei propri dati personali e del proprio numero telefonico per vendite o promozioni commerciali. Il nuovo provvedimento prevede tra l’altro l’estensione della disciplina del Registro a tutte le numerazioni nazionali fisse e mobili, comprendendo anche quelle non riportate negli elenchi telefonici, cartacei o elettronici, che fino ad oggi ne erano escluse.

Si ricorda che con un decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 16 febbraio 2018 furono stabilite le tariffe per l’accesso al Registro pubblico delle opposizioni.

logo