Procedure snelle per la certificazione antimafia

Ai fini del rilascio della certificazione antimafia, fino al 31 luglio 2021 sarà adottata una procedura d’urgenza: è quanto prevede l’ultima bozza del decreto “Semplificazioni”, che nelle prossime ore dovrebbe essere approvato dal Consiglio dei Ministri.

Si prevede la generalizzazione del sistema del rilascio della documentazione antimafia in via d’urgenza, nei procedimenti avviati su istanza di parte, che hanno ad oggetto l’erogazione di benefici economici comunque denominati, erogazioni, contributi, sovvenzioni, finanziamenti, prestiti, agevolazioni e pagamenti da parte di pubbliche amministrazioni, qualora il rilascio della documentazione non sia immediatamente conseguente alla consultazione della banca dati di cui all’art. 96 del D.Lgs. 159/2011.

Prevista comunque la revoca dell’agevolazione riconosciuta, nel caso in cui si accerti la sussistenza di una causa interdittiva in applicazione della normativa antimafia.

logo