Quest’anno precompilata “fai da te” per quasi 3 milioni di contribuenti

Quest’anno hanno fatto ricorso alla dichiarazione precompilata “fai da te” 2.877.628 contribuenti, con una crescita del 18,47 per cento rispetto al 2017: lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate attraverso un comunicato stampa  pubblicato sul proprio sito.

In testa alla classifica per regioni si trova la Lombardia, con quasi 700mila invii, seguita da Lazio (339.680 invii) e Veneto (308.730 invii). La fascia di età che preferisce questa modalità di adempimento è rappresentata dai contribuenti tra i 41 e i 50 anni.

Si ricorda che la modalità “fai da te” permette di visualizzare, accettare o integrare il proprio modello Redditi o 730 predisposto dall’Agenzia delle Entrate e, successivamente, di inviarlo.

La soddisfazione espressa dall’Agenzia delle Entrate è peraltro “ingiustificata” per l’Associazione Nazionale Commercialisti: attraverso un comunicato stampa , in particolare, il presidente, Marco Cuchel, ha sottolineato che “il problema è che il nuovo fisco ‘fai da te’, a distanza di 4 anni dal debutto dell’operazione, continua ad essere scelto da un numero ristretto di cittadini rispetto alla platea dei potenziali destinatari che conta oltre 20 milioni di contribuenti.

logo