Split payment, le Entrate confermano l’efficacia costitutiva degli elenchi

|

Ai fini della individuazione dei nuovi soggetti interessati allo split payment (per effetto delle novità introdotte dall’art. 3 del D.L. 16 ottobre 2017, n. 148, convertito con modifiche dalla Legge 4 dicembre 2017, n. 172), rilevano gli elenchi pubblicati dal Mef il 19 dicembre 2017.

Si tratta in particolare delle seguenti categorie:

  1. società controllate di fatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri;
  2. enti o società controllate dalle Amministrazioni Centrali;
  3. enti o società controllate dalle Amministrazioni Locali;
  4. enti o società controllate dagli Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza;
  5. enti, fondazioni o società partecipate per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70 per cento, dalle Amministrazioni Pubbliche;
  6. società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana.

In merito, con la Circolare 7 maggio 2018, n. 9/E, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che:

  1. attraverso la consultazione di tali elenchi i soggetti passivi Iva che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi potranno verificare le informazioni relative ai loro cessionari/committenti e stabilire se applicare la scissione dei pagamenti;
  2. la disciplina dello split payment ha effetto dalla data di effettiva inclusione del soggetto nell’elenco e della pubblicazione dell’elenco sul sito del Dipartimento delle Finanze; l’eventuale rilascio dell’attestazione di cui all’art. 17-ter, comma 1-quater, del D.P.R. n. 633/1972 da parte del cessionario/committente in contrasto con il contenuto degli elenchi è da ritenersi priva di effetti giuridici;
  3. è corretto il comportamento del contribuente che, nelle more di aggiornamento dell’elenco, si sia comportato coerentemente agli elenchi medesimi;
  4. qualora il contribuente, nelle more dell’aggiornamento dell’elenco, si sia comunque comportato come un soggetto riconducibile nell’ambito soggettivo dello split payment e l’Iva relativa agli acquisti sia stata assolta, ancorché in modo irregolare, secondo le modalità di cui al D.M. 23 gennaio 2015, non è necessario “regolarizzare” i comportamenti posti in essere antecedentemente all’inclusione nell’elenco.
Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 04713120964
Iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano.

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi - Work with us
    Close