Detraibili le spese relative all’apparecchio acustico

Le spese sostenute per l’acquisto di un apparecchio acustico sono detraibili, in quanto si tratta di un dispositivo medico: lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate sul suo profilo Twitter.

A tal fine occorre che:

  1. lo scontrino fiscale o la fattura indichino chiaramente la descrizione del prodotto e il soggetto che sostiene la spesa;
  2. in alternativa al punto precedente, la natura del dispositivo medico può essere identificata anche mediante la codifica utilizzata per la trasmissione dei dati al Sistema tessera sanitaria: (AD – spese relative all’acquisto o affitto di dispositivi medici con marcatura Ce);
  3. ne deriva – ha affermato il documento pubblicato dall’Agenzia – che ai fini della detrazione non è sufficiente lo scontrino fiscale (o la fattura) su cui è riportata solo l’indicazione “dispositivo medico” (tale principio era già stato sottolineato con la Circolare 13 maggio 2011, n. 20/E, paragrafo 5.16);
  4. è sufficiente conservare la documentazione idonea a dimostrare che il prodotto è dotato di marcatura Ce (in tal senso si rinvia anche alla Circolare 4 aprile 2017, n. 7/E, pagine 32 e 33).

Si ricorda infine che con la Circolare 27 aprile 2018, n. 7/E sono stati forniti ulteriori chiarimenti su detrazioni, deduzioni e crediti d’imposta ai fini della dichiarazione dei redditi 2018.

logo