Lombardia: le regole per mercati, commercio al dettaglio e altre attività economiche dal 4 al 17 maggio

Con Ordinanza del 30 aprile 2020, n. 537, la Lombardia ha stabilito alcune specifiche indicazioni valide sul territorio regionale dal 4 fino al 17 maggio 2020, ad integrazione delle norme nazionali previste dal D.P.C.M. 26 aprile 2020.

Per quanto riguarda in particolare le attività economiche, viene disposto che:

  • l’accesso alle attività commerciali al dettaglio è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani. Gli esercenti dovranno mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e idonee soluzioni idroalcoliche per le mani prima dell’accesso all’esercizio;
  • per quanto riguarda ipermercati, supermercati e discount di alimentari, viene raccomandato ai gestori di rilevare la temperatura corporea sia dei clienti che del personale, vietando l’accesso a chi ha una temperatura superiore a 37,5 °C;
  • sono confermate le disposizioni già emanate per la riapertura dei mercati scoperti per la vendita di prodotti alimentari, che devono garantire l’osservanza delle misure di prevenzione igienico-sanitaria e di sicurezza previste nell’ordinanza. Restano sospese le sagre e le attività di vendita dei prodotti non alimentari nei mercati scoperti;
  • è consentita la prosecuzione dell’attività per gli alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero;
  • è consentita l’attività degli esercizi di toelettatura per animali da compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento senza contatto diretto tra le persone;
  • vietato l’uso delle slot machines, che devono essere disattivate dagli esercenti di esercizi commerciali in cui tali apparecchi sono presenti;
  • le attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie rimangono sospese, ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. È consentita la vendita da asporto e con consegna a domicilio.

Sono confermate le disposizioni previste dal D.P.C.M. 26 aprile 2020 per quanto riguarda il calendario delle ripartenze delle attività produttive, le limitazioni agli spostamenti, l’attività motoria e gli allenamenti per gli atleti.

Con Ordinanza 30 aprile 2020, n. 538 sono state inoltre dettate disposizioni per la regolamentazione del trasporto pubblico locale, con validità dal 4 maggio al 31 agosto 2020, finalizzata a:

  • regolare il distanziamento e introdurre l’obbligo di utilizzare guanti e mascherine a bordo dei mezzi, nelle stazioni e nelle fermate;
  • minimizzare le possibilità di assembramento nei principali interscambi;
  • ripristinare progressivamente il numero delle corse alla frequenza “pre-emergenza” sull’intero territorio regionale.
logo