Mod. 730/2024: la fruizione dei premi di risultato in eccesso rispetto al dovuto

da

in

I datori di lavoro possono erogare ai propri dipendenti con figli a carico somme o rimborsi a titolo di benefit, grazie alle novità introdotte dall’art. 40 del D.L. n. 48/2023 (c.d. Decreto “Lavoro”). Tale disposizione ha innalzato per il 2023 fino a 3.000 euro (anzichè gli ordinari 258,23 euro) il limite entro il quale è possibile riconoscere ai dipendenti beni e servizi esenti da imposte. Lo stesso decreto ha inoltre incluso tra i “bonus” esenti, anche le somme erogate o rimborsate ai lavoratori per il pagamento delle utenze domestiche di energia elettrica, acqua e gas.

Essa è un’agevolazione ulteriore, diversa e autonoma, rispetto al bonus carburante previsto dall’art. 1, comma 1, del D.L. n. 5/2023 . Al fine di fruire dell’esenzione da imposizione, i beni e i servizi erogati nel periodo d’imposta 2023 dal datore di lavoro, a favore di ciascun lavoratore dipendente, con figli a carico, possono raggiungere un valore di 200 euro per uno o più buoni benzina e un valore di 3.000 euro.

Può però capitare che tale agevolazione diventi un boomerang, per i contribuenti che si accingono a fare il 730.

Se il contribuente avesse più datori di lavoro che hanno assoggettato tali compensi ad imposta sostitutiva del 5%:

  • la ditta A ha trattenuto sul premio di € 2.200,00 (punto 572, CU 2024), l’importo di € 110,00 (punto 576, CU 2024);
  • la ditta B ha trattenuto sul premio di € 1.350,00 (punto 572, CU 2024), l’importo di € 68,00 (punto 576, CU  2024).

Il lavoratore ha quindi fruito della tassazione agevolata su un ammontare complessivo di € 3.550,00  (€ 1.350,00 +  € 2.200,00), superiore alla soglia limite di € 3.000,00 applicabile. Egli è obbligato a  ragguagliare la tassazione sulle somme eccedenti il limite di € 3.000,00, in dichiarazione dei redditi. La parte eccedente € 3.000,00, cioè € 550,00 (€ 3.550,00 – € 3.000,00), deve concorrere alla formazione del reddito complessivo e deve essere assoggettata a tassazione secondo le aliquote ordinarie IRPEF.

Ciò in quanto il contribuente non ha comunicato all’ultimo datore di lavoro  il primo reddito da lavoro dipendente percepito; quindi, non è stato considerato da quest’ultimo  in sede di effettuazione delle operazioni di conguaglio. Il mancato conguaglio dei redditi può essere verificato visionando i campi 531 e 532, Mod. CU 2024 rilasciato dal secondo datore di lavoro, che risultano “in bianco”. Le ritenute IRPEF effettuate dal secondo datore di lavoro sono dunque inferiori rispetto a quelle dovute, in quanto non si è tenuto conto in sede di conguaglio (dicembre 2023) del reddito erogato dal primo datore di lavoro.

Nella Sezione I, quadro C, righi C1 e C2,  il contribuente riporta gli importi lordi dei redditi di lavoro dipendente percepiti nel corso dell’anno 2023. Per portare a tassazione ordinaria la parte dei compensi eccedente, vale a dire € 550,00  (€ 3.550,00 – € 3.000,00) è necessario compilare due righi C4.

Il rigo C4 del primo modulo va così compilato:

  • a colonna 1, va riportato il codice indicato nel  punto 571, CU 2024 rilasciata dal  primo datore di lavoro (“1”);
  • a colonna 3, va riportato l’importo indicato nel  punto 572 ,CU 2024 rilasciata dal  primo datore di lavoro (€ 2.200);
  • a colonna 4, va riportato l’importo indicato nel  punto 576, CU 2024 rilasciata dal  primo datore di lavoro (€ 110);
  • la casella di colonna 8  va barrata, a conferma di voler fruire sui premi fino a € 3.000,00 della tassazione agevolata con aliquota al 5%.

Il rigo C4 del secondo modulo va così compilato:

  • a colonna 1, va riportato il codice indicato nel  punto 571, CU 2024 rilasciata dal  secondo datore di lavoro (“1”);
  • a colonna 3, va riportato l’importo indicato nel  punto 572, CU 2024 rilasciata dal  secondo datore di lavoro  (€ 1.350);
  • a colonna 4, va riportato l’importo indicato nel  punto 576, CU 2024 rilasciata dal  secondo datore di lavoro  (€ 68);
  • la casella di colonna 8  non va  barratala scelta per il trattamento fiscale delle somme percepite per premi di risultato va infatti effettuata solo sul primo modulo compilato.

Lavora con noi

lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi - Work with us
    Close