Nuovo Bando Macchinari innovativi, dal 23 luglio la compilazione delle domande

Potranno essere compilate a partire dalle ore 10.00 del 23 luglio 2020 le domande di accesso al Nuovo Bando Macchinari innovativi, come stabilito da un decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo economico dello scorso 23 giugno. Al riguardo si precisa quanto segue:

  1. le domande dovranno essere inviate – esclusivamente tramite la procedura informatica accessibile nell’apposita sezione “Nuovo bando Macchinari innovativi” del sito del Mise – dalle ore 10.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a partire dal prossimo 30 luglio;
  2. dette istanze e i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dai soggetti indicati dalla procedura informatica, pena l’improcedibilità della stessa;
  3. l’iter di presentazione della domanda prevede le seguenti fasi:
    1. compilazione della domanda di accesso alle agevolazioni, a partire – come detto – dalle ore 10.00 del 23 luglio 2020. In tale fase il soggetto proponente può svolgere le seguenti attività:
      1. accesso alla procedura informatica secondo le regole stabilite dal richiamato decreto del 23 giugno 2020;
      2. immissione delle informazioni e dei dati richiesti ai fini della compilazione della domanda e caricamento dei relativi allegati;
      3. generazione del modulo di domanda in formato “pdf” immodificabile, contenente le informazioni e i dati forniti dal soggetto proponente e apposizione della firma digitale;
      4. caricamento della domanda firmata digitalmente e conseguente rilascio del “codice di predisposizione domanda” necessario per l’invio della stessa;
    2. invio della domanda, a partire – come accennato sopra – dalle ore 10.00 del 30 luglio 2020;
  4. l’attività istruttoria prevede le seguenti fasi:
    1. valutazione della capacità di rimborso del finanziamento agevolato da parte del soggetto richiedente;
    2. verifica della completezza della documentazione presentata e dei requisiti di ammissibilità;
    3. valutazione del programma di investimento sulla base dei criteri indicati nel medesimo provvedimento.
logo