Prorogato all’8 febbraio il termine per la trasmissione delle spese sanitarie relative al 2020

Prorogato all’ 8 febbraio 2021 il termine del 31 gennaio per la trasmissione delle spese sanitarie relative al 2020, ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata: con il Provvedimento direttoriale 22 gennaio 2021, n. 20765/2021 , che annuncia anche un prossimo decreto del Mef, l’Agenzia delle Entrate ha disposto che i soggetti tenuti a tale adempimento abbiano 8 giorni in più per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2020.

Tale proroga si riferisce alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2020, da parte di tutti i soggetti tenuti a tale obbligo.

Di conseguenza è stato prorogato anche il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare il proprio rifiuto all’utilizzo delle spese mediche sostenute nel 2020 per l’elaborazione del 730 precompilato: il relativo modello potrà essere trasmesso direttamente all’Agenzia delle Entrate fino all’8 febbraio 2021. In alternativa, è possibile accedere, dal 16 febbraio 2021 al 15 marzo 2021, direttamente all’area autenticata del sito web del Sistema Tessera Sanitaria (www.sistemats.it).

Con il medesimo provvedimento è stato infine prorogato dal 9 marzo 2021 al 16 marzo 2021 il termine entro il quale il Sistema Tessera Sanitaria mette a disposizione dell’Agenzia delle Entrate i dati delle spese sanitarie 2020 e dei relativi rimborsi.

È stata così accolta la richiesta di proroga dei termini avanzata da diverse associazioni di categoria che avevano segnalato nei giorni scorsi difficoltà di accesso al portale web per la trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria nelle giornate del 19, 20 e 21 gennaio 2021.

Al riguardo si ricorda quanto segue:

  1. l’art. 3, comma 3, del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 individua i soggetti tenuti alla trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria dei dati delle prestazioni sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata;
  2. per effetto del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 6 maggio 2019, n. 115304 , a partire dall’anno d’imposta 2019, il Sistema Tessera Sanitaria mette a disposizione dell’Agenzia delle Entrate i dati consolidati relativi alle spese sanitarie sostenute nel periodo d’imposta precedente e ai relativi rimborsi effettuati nell’anno precedente a partire dal 9 marzo di ciascun anno successivo al periodo d’imposta di riferimento.
logo