Tasi e Imu, fino al 10 luglio utilizzabili le attuali specifiche tecniche

Dal prossimo 10 luglio saranno disponibili le nuove specifiche tecniche di controllo relative all’invio dei dati delle dichiarazioni Imu e Tasi per gli enti commerciali e le persone fisiche, nonché per gli enti non commerciali. Fino a quella data, “potranno essere utilizzate esclusivamente le attuali specifiche tecniche presenti sul sito”: lo ha reso noto il Dipartimento delle Finanze attraverso un comunicato apparso ieri sul proprio sito. A questo proposito si ricorda che lunedì 18 giugno scadrà il termine per il versamento di Imu e Tasi.

In particolare, per quanto attiene la Tasi:

  1. sono tenuti al versamento i proprietari, titolari di altri diritti reali o detentori dell’immobile;
  2. con la Risoluzione 24 aprile 2014, n. 46/E sono stati istituiti i seguenti codici da utilizzare per il pagamento del tributo mediante il modello F24:
    – 3958: abitazione principale e relative pertinenze;
    – 3959: fabbricati rurali ad uso strumentale;
    – 3960: aree fabbricabili;
    – 3961: altri fabbricati;
  3. con la Risoluzione 24 aprile 2014, n. 47/E l’Agenzia delle Entrate ha istituito i seguenti codici, da utilizzare per il pagamento del tributo mediante il modello F24 EP:
    – 374E: fabbricati rurali ad uso strumentale;
    – 375E: aree fabbricabili;
    – 376E: altri fabbricati.

Relativamente all’Imu, invece, si tenga presente quanto segue:

  1. il tributo è a carico del possessore (ad esempio, il proprietario o il titolare di un diritto reali) di immobili (comprese aree fabbricabili e terreni agricoli), ad esclusione dell’abitazione principale, diversa da A/1, A/8 e A/9, e dei fabbricati rurali strumentali;
  2. i codici da utilizzare per il pagamento mediante F24 sono i seguenti:
    – 3912: abitazione principale e relative pertinenze che rientrano nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
    – 3914: terreni;
    – 3916: aree fabbricabili;
    – 3918: Altri fabbricati diversi dall’abitazione principale;
    – 3925: Immobili ad uso produttivo, cat. D;
    – 3930: Immobili ad uso produttivo, cat. D, incremento aliquota Comune.
logo