Veicoli concessi in locazione a lungo termine senza conducente, entro il 10 ottobre l’invio dei dati al PRA

Sarà pubblicato a breve in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale 28 settembre 2020 che definisce le modalità di acquisizione dei dati necessari all’individuazione dei soggetti tenuti al pagamento della tassa automobilistica per i veicoli concessi in locazione a lungo termine senza conducente. Il provvedimento è stato pubblicato sul sito del Mef – Dipartimento delle Finanze.

In particolare, il provvedimento dispone quanto segue:

  1. ai fini della individuazione dei soggetti tenuti al pagamento della tassa automobilistica e della Regione (o Provincia autonoma) destinatari dello stesso, i proprietari di veicoli concessi in locazione a lungo termine senza conducente sono tenuti a comunicare al P.R.A., entro il decimo giorno successivo alla data della stipula del contratto, i seguenti dati:
    a. dati anagrafici e codice fiscale della persona fisica, denominazione o ragione sociale e codice fiscale della persona giuridica, proprietari del veicolo;
    b. tipologia di veicolo;
    c. targa del veicolo;
    d. dati identificativi del contratto di locazione a lungo termine senza conducente, comprese  le date di decorrenza e di conclusione del contratto;
    e. dati anagrafici e codice fiscale della persona fisica, denominazione o ragione sociale e codice fiscale della persona giuridica, utilizzatori del veicolo;
    f. residenza dell’utilizzatore del veicolo;
  2. tale obbligo si applica con riferimento ai contratti stipulati o con effetti decorrenti dal 1° ottobre 2020;
  3. le variazioni contrattuali devono essere comunicate entro il decimo giorno successivo alla data di modifica del contratto;
  4. detto invio dev’essere effettuato secondo le modalità stabilite nell’Allegato A al decreto in commento;
  5. in sede di prima applicazione delle nuove regole, la comunicazione dovrà essere effettuata entro il 10 ottobre 2020, con riferimento ai contratti vigenti nel periodo compreso dal 1° gennaio 2020 al 30 settembre 2020;
  6. in caso di sublocazione a lungo termine senza conducente, oltre al proprietario è tenuto agli adempimenti in esame anche il sublocatore;
  7. nel caso in cui, per effetto di contratti consecutivi di durata inferiore a un anno conclusi tra le stesse parti, comprese le proroghe degli stessi, la locazione del medesimo veicolo assuma la natura di contratto di locazione a lungo termine, ai sensi dell’art. 7, comma 1-bis, della Legge 23 luglio 2009, n. 99, il proprietario del veicolo è tenuto a provvedere alla comunicazione entro il termine del decimo giorno successivo alla data della proroga o del rinnovo del contratto;
  8. le imprese proprietarie di veicoli concessi in locazione a lungo termine senza conducente possono effettuare cumulativamente il pagamento della tassa, in luogo dei singoli utilizzatori.
logo