Entro oggi il versamento di Imu e Tasi

Scade oggi il termine per il versamento dell’Imu dovuta per il 2019, come seconda rata o in unica soluzione.

A tal fine si precisa che:

  1. sono tenuti all’adempimento i proprietari di beni immobili e i titolari di diritti reali di godimento su fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili;
  2. la rata è pari al saldo dell’imposta annuale dovuta, applicando le aliquote deliberate dai comuni e scomputando quanto già versato a titolo di prima rata di giugno;
  3. il versamento va effettuato con mod. F24 o con bollettino postale.

Entro oggi dev’essere versata anche la Tasi dovuta per il 2019, come seconda rata o in unica soluzione. In particolare:

  1. la nuova TASI (tributo per i servizi indivisibili) è a carico sia del possessore (es: proprietari e titolari di diritti reali) che dell’utilizzatore dell’immobile;
  2. se l’unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale (ad esempio perché locata) è stabilito che:
    a. il titolare del diritto reale e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria;
    b. l’occupante versa il tributo nella misura, stabilita dal Comune con regolamento, compresa fra il 10 e il 30% dell’importo complessivamente dovuto. La parte residua va pagata dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare;
  3. in caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 6 mesi nel corso dell’anno, la Tasi è dovuta solo dal possessore/detentore a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie;
  4. il versamento dev’essere effettuato tramite modello F24 o bollettino di c/c/p.
logo