Decreto “crescita”, nell’Aula del Senato i lavori riprendono questo pomeriggio

Si avvia alla conclusione l’esame da parte del Senato del disegno di legge n. 1354, di conversione del D.L. 30 aprile 2019, n. 34 (decreto “crescita”), approvato la scorsa settimana dalla Camera.

Tra le principali novità introdotte nel corso dei lavori parlamentari, si segnala l’introduzione dell’art. 4-quinquies, ai sensi del quale i contribuenti interessati dall’applicazione degli Isa (Indici sintetici di affidabilità fiscale) non sono tenuti a dichiarare, a tali fini, dati già contenuti negli altri quadri della dichiarazione dei redditi.

Resta peraltro fermo che ai fini del calcolo degli indici di affidabilità rilevano le variabili contenute nelle Note tecniche e metodologiche approvate con apposito decreto ministeriale (art. 9-bis, comma 4-bis, D.L. 24 april 2017, n. 50, convertito con modifiche dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96).

La norma prevede inoltre che l’Agenzia delle Entrate renda disponibili, ai soggetti esercenti attività d’impresa e di lavoro autonomo, i dati in suo possesso utili per l’applicazione degli Isa nell’area riservata del suo sito istituzionale.

logo