Via libera al decreto “Energia e Investimenti”. Proroga per il Superbonus

|

È stato approvato ieri sera dal Consiglio dei Ministri un decreto-legge contenente ulteriori misure in materia di energia ed incentivi agli investimenti. Il provvedimento è finalizzato a potenziare ulteriormente gli interventi nei seguenti ambiti, indicati dal Governo (Comunicato Stampa 2 maggio 2022 ):

  • energia, con misure per ridurne il costo, semplificare ulteriormente i procedimenti autorizzatori per realizzare nuovi impianti e potenziare la produzione energetica nazionale;
  • imprese, con misure per assicurare liquidità alle aziende colpite dalla crisi ucraina, fronteggiare il rincaro delle materie prime e dei materiali da costruzione, assicurare produttività e attrazione degli investimenti;
  • lavoro, politiche sociali e servizi ai cittadini, con misure per lavoratori e pensionati contro l’inflazione, nonché per il personale, il trasporto pubblico locale, le locazioni, i servizi digitali;
  •  enti territoriali, con misure per sostenere Regioni, province e comuni e potenziare gli investimenti;
  • accoglienza e supporto economico, con misure sia a beneficio delle persone in fuga e accolte in Italia, sia in favore del Governo ucraino.

In particolare:

Le NOVITÀ dell’ULTIMO DECRETO-LEGGE
ENERGIA Bonus sociale energia elettrica e gas
La misura è stata estesa al III trimestre 2022.

Crediti d’imposta in favore delle imprese per energia elettrica e gas

  • Passa dal 20 al 25% il credito d’imposta riconosciuto per il II trimestre 2022 alle imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale per l’acquisto di gas naturale (D.L. n. 21/2022).
  • Passa dal 20 al 25% il credito d’imposta riconosciuto per il II trimestre 2022 alle imprese a forte consumo di gas naturale (D.L. n. 4/2022D.L. n. 17/2022).
  • Passa dal 12 al 15% il credito d’imposta riconosciuto per il II trimestre 2022 alle imprese dotate di contatori di potenza disponibile pari a superiore a 16,5 kW, diverse da quelle a forte consumo di energia elettrica (D.L. n. 21/2022).
  • Fissato al 10% il credito di imposta riconosciuto per il I trimestre 2022 alle imprese a forte consumo di gas naturale.

Credito d’imposta per gli autotrasportatori
Previsto un credito d’imposta del 28% delle spese sostenute nel I trimestre 2022 per l’acquisto del gasolio da parte degli autotrasportatori utilizzato in veicoli di peso superiore a 7,5 tonnellate, di categoria euro 5 o superiore.

BONUS EDILIZI La detrazione del 110% spetta anche per gli interventi effettuati su unità immobiliari da persone fisiche (edifici unifamiliari), per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022, a condizione che alla data del 30 settembre 2022 siano stati effettuati lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo.
IMPRESE Tax credit beni strumentali
Per gli investimenti in beni immateriali 4.0, l’aliquota del credito d’imposta previsto dalla Legge n. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021) è aumentata, fino 31 dicembre 2022 – o 30 giugno 2023 se è stato effettuato un pagamento in acconto pari almeno al 20% del valore dei beni – dal 20 al 50%.

Tax credit formazione 4.0
Le aliquote del credito d’imposta previsto dalla Legge n. 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze tecnologiche sono aumentate dal 50 al 70% (per le piccole imprese) e dal 40 al 50% (per le medie imprese).

Tax credit sale cinematografiche
Viene potenziato. L’attuale tetto massimo del 20% degli introiti derivanti dalla programmazione di opere audiovisive viene sostituito con il tetto massimo del 40% dei costi di funzionamento delle sale cinematografiche.

Garanzie alle imprese
Prevista la possibilità per SACE S.p.A. di rilasciare garanzie, sino al 31 dicembre 2022, a favore di banche ed istituti finanziari a fronte della concessione di finanziamenti a favore delle imprese che debbano fronteggiare esigenze di liquidità riconducibili alle conseguenze economiche negative derivanti dalla crisi ucraina.

Introdotte inoltre misure a favore delle Pmi agricole e della pesca e dell’acquacoltura che abbiano registrato, nel 2022, un incremento dei costi per l’energia, i carburanti o per le materie prime.

Fondo per il sostegno alle imprese danneggiate dalla crisi ucraina

Stanziati 200 milioni di euro per il 2022 per l’erogazione di contributi a fondo perduto in favore delle imprese che abbiano perduto fatturato a causa dalla contrazione della domanda a seguito della crisi ucraina, abbiano registrato l’interruzione di contratti e progetti esistenti, siano state coinvolte nella crisi delle catene di approvvigionamento. Con decreto del Ministro dello sviluppo economico saranno definite le modalità attuative della misura.

LAVORO e PENSIONI Previso il riconoscimento di un assegno pari a 200 euro per i lavoratori e pensionati con reddito inferiore a 35.000 euro per contribuire alle difficoltà connesse al caro prezzi

bozza decreto leggi e investimenti

Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 04713120964
Iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano.

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi - Work with us
    Close