Le Entrate spiegano come si verifica il codice fiscale

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto un servizio che permette di verificare il codice fiscale (ma non la partita Iva): si ricorda che tale possibilità è prevista dall’art. 38, comma 6, paragrafo 1, del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modifiche dalla Legge 30 luglio 2010, n. 122.

Tale norma specifica infatti che, “Data la valenza del codice fiscale quale elemento identificativo di ogni soggetto” – che va indicato in ogni atto relativo ai rapporti intercorrenti con la Pubblica Amministrazione – l’Amministrazione finanziaria rende disponibile a chiunque, con servizio di libero accesso, la possibilità di verificare, mediante i dati disponibili presso l’Anagrafe Tributaria, l’esistenza e la corrispondenza tra il codice fiscale e i dati anagrafici inseriti.

logo